materassi_lattice_blog

Prima di scegliere un materasso

Prima di acquistare un materasso occorre sempre tenere in considerazione alcuni punti fondamentali. I materiali certo ma anche le tecniche di assemblaggio e la tipologia di materasso in rapporto al proprio corpo e al proprio modo di riposare. Proviamo a fare chiarezza e andiamo con ordine.

La questione del prezzo
Il prezzo finale di un materasso viene dettato dalla scelta dei materiali per il rivestimento e l'imbottitura. E' sempre bene informarsi sulla tipologia e la provenienza dei materiali, capire se siete di fronte a materiali anallergici e indagare sul livello di qualità garantito dai Paesi di provenienza. La presenza di una garanzia scritta e rilasciata dal produttore è un elemento di sicurezza ma, anche in questo caso, dovreste sempre capire a cosa si riferisce il documento ed, eventualmente, chiederne i dettagli. Lo stesso discorso vale anche per l'imbottitura e, aspetto solitamente tralasciato, per l'assemblaggio del materasso che può essere fatto a mano (come avviene in SGThermolana) oppure in modo industriale.
Tutti questi elementi influiscono sul prezzo finale del materasso che però deve sempre essere considerato in termini d'investimento in un lungo periodo di anni, piuttosto che in termini di spesa viva una tantum.

Il proprio letto
La forma e le misure del proprio letto sono decisive per poter orientare la scelta del proprio materasso. Per esempio i letti dotati di scomparti presenti sotto le doghe possono causare dei problemi alla circolazione dell'aria sotto al materasso e, quindi, possono essere causa della formazione di muffe, un fenomeno che risulta più frequente nei casi di materassi in lattice.

Il modo di dormire
Solitamente non viene considerato un elemento discriminante e invece è molto importante. Chi ha un sonno movimentato e tende ad agitarsi probabilmente riposerà meglio in un materasso di lattice, materiale che consente una maggiore libertà di movimento; il materasso in memory invece è più indicato per chi ha un sonno piuttosto pesante e resta per molte ore nella stessa posizione. Il memory, infatti, assume la conformazione del corpo di chi riposa e risulta accogliente, quasi avvolgente.

Il numero delle zone
Esistono materassi a 3, a 5 e a 7 zone (in alcuni casi anche oltre). La presenza delle zone del materasso è fondamentale per garantire il giusto sostegno alle differenti parti del corpo, in particolare alla schiena ed alle gambe. E' importante sapere che più sono le zone presenti, più il materasso tende a sostenere il corpo e dunque chi soffre di dolori alla schiena o alle gambe dovrebbe sempre orientarsi verso materassi in grado di assicurare un buon sostegno.

Rigidità e tipologia di materasso
Le differenti tipologie di materasso possono presentare diversi livelli di rigidità. Un materasso rigido è indicato a sorreggere individui dal peso maggiore; un materasso eccessivamente morbido potrebbe non fornire alla colonna vertebrale il sostegno necessario. Esistono comunque modelli di rigidità media, variabile a seconda dei materiali di fabbricazione, che rappresentano un buon compromesso. In generale i materassi più morbidi vengono consigliati per bambini e anziani, in modo da evitare un'eccessiva rigidità che potrebbe provocare dolori.

La fodera
La fodera viene spessa considerata un accessorio, mentre è una parte fondamentale del materasso. Innanzitutto è la parte più a contatto con il nostro corpo, e quindi è sempre bene evitare il poliestere o i materiali sintetici, materiali che possono causare allergie, sudorazioni notturne o altri problemi. Senza dubbio uno dei materiali migliori è il cotone, meglio se biologico e traspirante. Specialmente di fronte a un materasso in Memory, ovvero in grado di adattarsi molto al corpo, la presenza di una fodera traspirante riduce il rischio di calore ed eccessiva sudorazione.